Un bravo Planner vi farà innamorare del vostro evento 3 volte: mentre lo organizzate, quando lo vivrete e quando ve lo ricorderete”. (Tommaso Corsini)
(+39) 055 208 078
[email protected]

Production Manager del Re-Generation Festival: una sfida appena conclusa con successo

L’organizzazione del Re-Generation Festival, da poco terminato, ha visto il nostro team al lavoro con artisti internazionali nella splendida cornice del Giardino di Boboli. Una produzione eccezionale resa possibile dalla collaborazione con Fondazione Mascarade Opera Studio e Gallerie degli Uffizi.

C

New Generation Festival 2020 nel rispetto delle normative Covid-19

La 3° edizione del New Generation Festival si è da poco conclusa. Anche quest’anno, in qualità di Production Manager dell’evento, il nostro team si è adoperato per portare grande musica ed artisti internazionali a Firenze.

Il festival è stato davvero memorabile ed assolutamente unico rispetto alle passate edizioni. Grazie ad un’alleanza speciale con la Fondazione Mascarade Opera Studio e le Gallerie degli Uffizi, siamo riusciti a realizzare l’evento in una location d’eccezione, il Giardino di Boboli, rispettando tutte le normative imposte dell’emergenza Covid-19. Il Re-Generation Festival è stato un vero e proprio omaggio al mondo, dalla culla del Rinascimento, per dimostrare, in questi tempi di grande insicurezza, il potere rigenerativo dell’arte. “Great music is great music”.

New Generation Festival 2020 nel rispetto delle normative Covid-19

La 3° edizione del New Generation Festival si è da poco conclusa. Anche quest’anno, in qualità di Production Manager dell’evento, il nostro team si è adoperato per portare grande musica ed artisti internazionali a Firenze.

Il festival è stato davvero memorabile ed assolutamente unico rispetto alle passate edizioni. Grazie ad un’alleanza speciale con la Fondazione Mascarade Opera Studio e le Gallerie degli Uffizi, siamo riusciti a realizzare l’evento in una location d’eccezione, il Giardino di Boboli, rispettando tutte le normative imposte dell’emergenza Covid-19. Il Re-Generation Festival è stato un vero e proprio omaggio al mondo, dalla culla del Rinascimento, per dimostrare, in questi tempi di grande insicurezza, il potere rigenerativo dell’arte. “Great music is great music”.

C

L’impegno del team Corsini: dal progetto alla realtà

Proprio per sottolineare l’unicità di questa edizione ed il suo carattere di speranza e nuovo inizio per la città di Firenze, è stato coniato il nome di “Re-Generation Festival”. Le quattro serate di musica, dal 26 al 29 Agosto 2020, sono state il culmine di una produzione che ci ha visti impegnati sul campo dal 3 Agosto, data di apertura del cantiere nel Parco delle Colonne.

Abbiamo progettato e costruito da zero l’intera zona del teatro: palco, tribune e backstage. Allo stesso modo abbiamo curato il disallestimento coordinando una squadra di fornitori da noi selezionati.

L’impegno del team Corsini: dal progetto alla realtà

Proprio per sottolineare l’unicità di questa edizione ed il suo carattere di speranza e nuovo inizio per la città di Firenze, è stato coniato il nome di “Re-Generation Festival”. Le quattro serate di musica, dal 26 al 29 Agosto 2020, sono state il culmine di una produzione che ci ha visti impegnati sul campo dal 3 Agosto, data di apertura del cantiere nel Parco delle Colonne.

Abbiamo progettato e costruito da zero l’intera zona del teatro: palco, tribune e backstage. Allo stesso modo abbiamo curato il disallestimento coordinando una squadra di fornitori da noi selezionati.

C

Il successo delle 4 serate di musica

Per rispettare le regole sul distanziamento sociale, gli spalti sono stati modificati in modo da ospitare appena un quinto della loro capienza massima, circa 500 persone a serata. In quanto alla scenografia del palco, abbiamo pensato ad una videoproiezione ad hoc per ogni spettacolo. Bellissimo l’effetto finale che lasciava comunque libera la vista sul giardino.

Il grandissimo successo di tutte le serate, ha confermato la popolarità del festival. Le prenotazioni dei posti, aperta alla mezzanotte del 17 Agosto erano già sold out alle 08:00 della stessa mattina per tutte le date previste dal programma e molti erano gli ospiti in lista di attesa.

Il successo delle 4 serate di musica

Per rispettare le regole sul distanziamento sociale, gli spalti sono stati modificati in modo da ospitare appena un quinto della loro capienza massima, circa 500 persone a serata. In quanto alla scenografia del palco, abbiamo pensato ad una videoproiezione ad hoc per ogni spettacolo. Bellissimo l’effetto finale che lasciava comunque libera la vista sul giardino.

Il grandissimo successo di tutte le serate, ha confermato la popolarità del festival. Le prenotazioni dei posti, aperta alla mezzanotte del 17 Agosto erano già sold out alle 08:00 della stessa mattina per tutte le date previste dal programma e molti erano gli ospiti in lista di attesa.

C

Pre-festival: la cena di gala al Giardino Corsini

Circa 400 persone hanno lavorato alla realizzazione del Re-Generation Festival ed oltre 300 artisti si sono esibiti. La serata iniziale dell’evento ci ha visti coinvolti anche nell’organizzazione della cena di gala presso il Giardino Corsini. Per inaugurare il festival era previsto un aperitivo di benvenuto per gli ospiti, circa 120, con a seguire la cena allestita nel viale principale del giardino.

Gli ospiti si sono accomodati ad un lungo tavolo imperiale di oltre 80 metri, distanziati gli uni dagli altri in modo da rispettare tutte le regole dettate dall’emergenza Covid-19. Il tavolo era completamente ricoperto di candele di varie misure, le quali, unite ad un light design studiato ad hoc, rendevano l’atmosfera veramente suggestiva.

Pre-festival: la cena di gala al Giardino Corsini

Circa 400 persone hanno lavorato alla realizzazione del Re-Generation Festival ed oltre 300 artisti si sono esibiti. La serata iniziale dell’evento ci ha visti coinvolti anche nell’organizzazione della cena di gala presso il Giardino Corsini. Per inaugurare il festival era previsto un aperitivo di benvenuto per gli ospiti, circa 120, con a seguire la cena allestita nel viale principale del giardino.

Gli ospiti si sono accomodati ad un lungo tavolo imperiale di oltre 80 metri, distanziati gli uni dagli altri in modo da rispettare tutte le regole dettate dall’emergenza Covid-19. Il tavolo era completamente ricoperto di candele di varie misure, le quali, unite ad un light design studiato ad hoc, rendevano l’atmosfera veramente suggestiva.