Un bravo Planner vi farà innamorare del vostro evento 3 volte: mentre lo organizzate, quando lo vivrete e quando ve lo ricorderete”. (Tommaso Corsini)
(+39) 055 208 078
[email protected]

Re-Generation Festival: edizione speciale del New Generation Festival al Giardino di Boboli

Per l’edizione 2020 il New Generation Festival si allea con le Gallerie degli Uffizi per dare vita ad un evento ancora più speciale: il Re-Generation Festival. Corsini Events.Group è partner ufficiale e production manager dell’evento.

C

Re-Generation Festival, 4 date ad ingresso libero

Dalla sua prima apparizione, nel 2017, ad oggi, il New Generation Festival ha conquistato Firenze portando la grande musica di artisti emergenti ad un pubblico di tutte le età. Quella del 2020, dal 26 al 29 Agosto, sarà un’edizione speciale, un omaggio nel nome dell’arte e della musica alla città ed a tutto il mondo per augurare una nuova rinascita dopo l’emergenza Covid-19.

L’evento è infatti possibile grazie alla collaborazione con le Gallerie degli Uffizi che hanno messo a disposizione il prezioso spazio del Giardino di Boboli e grazie alla Fondazione Mascarade Opera, con il supporto di donatori internazionali, che si è addossata l’impegno economico.

Re-Generation Festival, 4 date ad ingresso libero

Dalla sua prima apparizione, nel 2017, ad oggi, il New Generation Festival ha conquistato Firenze portando la grande musica di artisti emergenti ad un pubblico di tutte le età. Quella del 2020, dal 26 al 29 Agosto, sarà un’edizione speciale, un omaggio nel nome dell’arte e della musica alla città ed a tutto il mondo per augurare una nuova rinascita dopo l’emergenza Covid-19.

L’evento è infatti possibile grazie alla collaborazione con le Gallerie degli Uffizi che hanno messo a disposizione il prezioso spazio del Giardino di Boboli e grazie alla Fondazione Mascarade Opera, con il supporto di donatori internazionali, che si è addossata l’impegno economico.

C

Corsini Events.Group è partner e Production Manager

Corsini Events.Group è onorato di prendere parte all’iniziativa come partner e production manager occupandosi della progettazione e della produzione dell’intero evento. Un impegno che, specialmente con le restrizioni in vigore a causa della pandemia, ha visto il nostro team occupato nell’ideare il festival a tempo di record.

Sono previste quattro serate di musica ad ingresso libero che ospiteranno ciascuna 500 spettatori con prenotazione, tutti opportunamente distanziati. Alcuni posti sono riservati al personale sanitario e di primo soccorso che hanno affrontato l’emergenza da vicino.

Corsini Events.Group è partner e Production Manager

Corsini Events.Group è onorato di prendere parte all’iniziativa come partner e production manager occupandosi della progettazione e della produzione dell’intero evento. Un impegno che, specialmente con le restrizioni in vigore a causa della pandemia, ha visto il nostro team occupato nell’ideare il festival a tempo di record.

Sono previste quattro serate di musica ad ingresso libero che ospiteranno ciascuna 500 spettatori con prenotazione, tutti opportunamente distanziati. Alcuni posti sono riservati al personale sanitario e di primo soccorso che hanno affrontato l’emergenza da vicino.

C

Gli eventi di Re-Generation Festival al Giardino di Boboli

Il palco del Re-Generation Festival sarà montato al Prato delle Colonne, luogo d’eccezione per spettacoli sontuosi fin dal Rinascimento. L’evento si aprirà con La Cenerentola di Rossini diretto dal regista Jean-Romain Vesperini.

Data l’eccezionale location a disposizione, come event production manager abbiamo deciso di sfruttare anche altri spazi del giardino e di Piazza Pitti per alcuni eventi collaterali. Concerti musicali e arte accoglieranno il pubblico fin dal pomeriggio con spettacoli sempre diversi per ogni serata. Non viene dimenticato neanche il Giardino Corsini, storica location del festival, in cui saranno organizzati alcuni appuntamenti musicali per i bambini.

Gli eventi di Re-Generation Festival al Giardino di Boboli

Il palco del Re-Generation Festival sarà montato al Prato delle Colonne, luogo d’eccezione per spettacoli sontuosi fin dal Rinascimento. L’evento si aprirà con La Cenerentola di Rossini diretto dal regista Jean-Romain Vesperini.

Data l’eccezionale location a disposizione, come event production manager abbiamo deciso di sfruttare anche altri spazi del giardino e di Piazza Pitti per alcuni eventi collaterali. Concerti musicali e arte accoglieranno il pubblico fin dal pomeriggio con spettacoli sempre diversi per ogni serata. Non viene dimenticato neanche il Giardino Corsini, storica location del festival, in cui saranno organizzati alcuni appuntamenti musicali per i bambini.

C

Il nuovo festival nelle parole di Eike Schmidt e Tommaso Sacchi

Il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt: “Dopo l’enorme successo delle tante collaborazioni il rapporto con la musica si intensifica e rafforza ancora di più. Questo accade grazie al ReGeneration Festival: un grande evento che incanterà il giardino di Boboli proprio nella settimana in cui ricorre, tra l’altro, l’anniversario dell’incoronazione di Cosimo I a Granduca della Toscana (27 agosto 1569)”.

Il nuovo festival nelle parole di Eike Schmidt e Tommaso Sacchi

Il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt: “Dopo l’enorme successo delle tante collaborazioni il rapporto con la musica si intensifica e rafforza ancora di più. Questo accade grazie al ReGeneration Festival: un grande evento che incanterà il giardino di Boboli proprio nella settimana in cui ricorre, tra l’altro, l’anniversario dell’incoronazione di Cosimo I a Granduca della Toscana (27 agosto 1569)”.

C

L’assessore alla cultura del Comune di Firenze Tommaso Sacchi: “Ringrazio il Re-Generation Festival per portare l’opera in un luogo insolito come il Giardino di Boboli, rompendo così il pregiudizio per cui essa possa essere frequentata solo da chi la conosce a fondo e la vive nei grandi teatri. Il Re-Generation Festival si apre ai giovani dando un segnale alle nuove generazioni, in una città che ha sempre saputo intercettare le più grandi e straordinarie energie nella musica, nel teatro, nell’arte. Quest’anno grazie alla grande realtà internazionale del Re-Generation Festival, che guarda al mondo da Firenze e che da Firenze guarda il mondo, ripartiremo insieme all’insegna della cultura e della vita nuova della nostra città”.

L’assessore alla cultura del Comune di Firenze Tommaso Sacchi: “Ringrazio il Re-Generation Festival per portare l’opera in un luogo insolito come il Giardino di Boboli, rompendo così il pregiudizio per cui essa possa essere frequentata solo da chi la conosce a fondo e la vive nei grandi teatri. Il Re-Generation Festival si apre ai giovani dando un segnale alle nuove generazioni, in una città che ha sempre saputo intercettare le più grandi e straordinarie energie nella musica, nel teatro, nell’arte. Quest’anno grazie alla grande realtà internazionale del Re-Generation Festival, che guarda al mondo da Firenze e che da Firenze guarda il mondo, ripartiremo insieme all’insegna della cultura e della vita nuova della nostra città”.

C

Produzione nel pieno rispetto delle norme e direttive di sicurezza

Siamo orgogliosi di fare la nostra parte nell’organizzazione e nella produzione del Re-Generation Festival, impegnandoci per il successo di un evento unico nel suo genere. Il ruolo di production manager ci è stato affidato dagli ideatori del festival, Maximilian Fane, Roger Granville e Frankie Parham, che non hanno rinunciato a portare a Firenze la grande musica affidandosi a partner capaci ed esperti.

Con lo stesso impegno, senza arrenderci davanti alle difficoltà, continuiamo a lavorare per realizzare l’evento in assoluta sicurezza e nel rispetto di tutte le norme in vigore.

Produzione nel pieno rispetto delle norme e direttive di sicurezza

Siamo orgogliosi di fare la nostra parte nell’organizzazione e nella produzione del Re-Generation Festival, impegnandoci per il successo di un evento unico nel suo genere. Il ruolo di production manager ci è stato affidato dagli ideatori del festival, Maximilian Fane, Roger Granville e Frankie Parham, che non hanno rinunciato a portare a Firenze la grande musica affidandosi a partner capaci ed esperti.

Con lo stesso impegno, senza arrenderci davanti alle difficoltà, continuiamo a lavorare per realizzare l’evento in assoluta sicurezza e nel rispetto di tutte le norme in vigore.